Nozze con figli

Le nozze con i figli sono sempre più frequenti.

Sempre più spesso si arriva al matrimonio dopo un periodo di convivenza e sempre più frequentemente si sceglie di convolare a nozze dopo aver avuto dei bambini. Sposarsi avendo al fianco i propri figli ha un sapore completamente diverso. Ovviamente occorre riformulare l’organizzazione del matrimonio sotto diversi aspetti, cominciando dall’invito. È affascinante l’idea di far annunciare il matrimonio dai propri ragazzi. Così anziché ricorrere al classico “Pinco Pallo e moglie insieme a Pallopinco e gentil consorte annunciano il matrimonio dei propri figli”, avremo “Pincopallino è felice di annunciare le nozze di mamma e papà”.

L’idea che l’abito bianco in questo frangente possa risultare inopportuna è stata secondo me ampiamente superata dall’onda lunga dei mutamenti sociali degli ultimi anni. Il bianco non è solo simbolo di illibatezza o di purezza e candore, ma piuttosto portatore di luminosità, di chiarezza, di assenza d’ombre nella coppia.

La voglia di star a proprio agio o di esser meno formali può portare alla scelta di abiti più comodi, come i pantaloni o gli abiti midi che peraltro vanno per la maggiore quest’anno.

Quel che conta è che l’abito sia coerente allo stile della cerimonia.

Un altro aspetto importante è il coinvolgimento. I bimbi non devono vivere lo stress della festa di mamma e papà, ma piuttosto essere coinvolti nei preparativi.

È la festa della famiglia, quindi anche loro. Così quel giorno porteranno le fedi, apriranno le danze e porgeranno le bomboniere agli ospiti. Probabilmente alcuni aspetti della festa li vedranno annoiati o poco coinvolti, però non riteniamo che questo debba essere motivo per trasformarla in un party per i più piccoli. È il vostro matrimonio e non la loro festa di compleanno, per cui io eviterei clowns, giochi gonfiabili e mago pasticcione.

Per evitare situazioni noiose si può optare per un servizio animazione o baby sitter ed al limite prevedere uno spazio riservato ai giochi per i più piccoli. Il momento migliore per le nozze con figli è sicuramente durante le vacanze estive, oppure a dicembre durante le feste natalizie che hanno anche il valore aggiunto dell’atmosfera speciale.

Addio al celibato o al nubilato vanno benissimo se vissuti come occasione per stare con gli amici e “fuggire” dalla quotidianità. Basta non esagerare. Il fatto che i figli possano provenire da relazioni precedenti, non deve essere un impedimento. Anzi le nozze devono diventare un’occasione per sentirsi parte integrante della famiglia. Il genitore del bambino nato da un’unione precedente o anche semplicemente l’ex, possono essere inopportuni, meglio non invitarli a meno che i rapporti fra di voi non siano davvero eccellenti.

Infine il viaggio di nozze. Ovviamente non sarà la classica luna di miele, Io lei e la luna. Ci sarà anche Pincopallino, e quindi conviene farsene una ragione ed organizzare una vacanza che sia unica ed indimenticabile per tutti.

Smettete di sognare la Polinesia e prenotate Disneyland.

Antonio Marzano