Tenuta Monacelli. Il matrimonio di Lucia ed Alessandro

Scorro le immagini suggestive di una festa davvero speciale, in una location da fiaba, Tenuta Monacelli.

Il matrimonio dei miei migliori amici è stato un evento emozionante e unico in cui anche gli elementi della natura, la terra il fuoco e l’aria si sono vestiti a festa per fare da cornice fatata alla loro storia d’amore.

Ogni immagine è il racconto di un piccolo momento di gioia condivisa.

Prima tappa l’incantevole scenario del bosco di Tenuta Monacelli, sfondo ideale anche per simbolici riti civili che la Tenuta Monacelli propone agli sposi. Immersi nelle magiche vibrazioni della natura, Alessandro e Lucia, si concedono all’ispirazione del fotografo, mentre i raggi del sole al tramonto giocano tra la vegetazione e li avvolgono in un alone di luce. Rito d‘obbligo per fissare momenti indicibili, prima dell’ingresso nella location.

Atteso dagli invitati e accolto con un appaluso, ecco l’arrivo a corte degli sposi cui dà un tocco di freschezza e originalità l’accompagnamento della travolgente, gioiosa musica della Bedixie, street band e l’evanescente pioggia di petali che una coppia di splendidi Trampolieri Girovaghi, lascia cadere al loro passaggio attraverso il possente magnifico ingresso. La tipica corte del XV sec., dall’antico basolato che conserva i segni del passaggio delle carrozze e dei carriaggi, accoglie la coppia e fa da cornice all’aperitivo di benvenuto, a cui dona un particolare charme fatto di eleganza, tradizione e intimità.

A sollecitare il gusto ed esaltare la convivialità l’accattivante fusione di profumi antichi e modernissimi: quello inebriante che la terra regala di sera si unisce all’aroma del cibo, alla musica di sottofondo e alle gioiose conversazioni, in un mix sempre inedito. Un brindisi alla felicità degli sposi prima di entrare per la cena nuziale nell’uliveto secolare, accolti da un originale tableau de mariage, personalizzato per l’occasione con i simboli della scrittura e dell’arte tipografica: un’antica macchina da scrivere, grandi cliché, cassette per caratteri.

Ed ecco la cena sotto le stelle nell’incanto della scenografica, imponente tavolata, perfetta per il numero di invitati, che ricorda tradizionali feste di campagna in stile british,. I tavoli, siglati ciascuno con il nome di un carattere tipografico: Nebiolo, Elzeviro Bodoni, Corsivo Inglese, Bembo, Monothype, sono magistralmente disposti a staffa sul grande prato, circondati dalle sculture naturali degli ulivi secolari, abbelliti da sedie “campagnole” e dal tocco magico delle eleganti, delicate composizioni floreali di Rollo fiori; nei toni bianchi e verdi con nuvole di leggiadra nebbiolina e esaltano il candore delle tovaglie e  una mise en place raffinata e insieme dolcemente country (o rural).

Uno scenario che allieta gli invitati ammirati dai giochi di luce tra gli alberi, dagli intermezzi affascinanti e coinvolgenti di abili Artisti di strada che, attraggono adulti e bambini, dagli interventi a sorpresa di amici e dalla colonna sonora che con la musica e il canto spazia dal classico al moderno.

Si balla a ritmo della musica e della pizzica dei talentuosi Cunservamara con Cristina Frassanito che regala leggerezza e comunica dinamismo.

Il tutto dà valore aggiunto alla cena sotto le stelle che si pregia della cucina dello chef Andrea Serravezza.

Il momento conviviale si conclude con un suggestivo spettacolo di fuoco, che attrae e incanta gli sguardi.

È il momento solenne del taglio della torta. Mani abili e amiche hanno plasmato una spettacolare Wedding cake, tripudio di bontà e architettura di panna e pasta di zucchero che entra in scena nello spazio intorno alla piscina, abbracciata anch’essa dagli ulivi secolari. e palcoscenico della performance di artisti che si muovono con plastica eleganza nella trasparenza di  immense bolle a galla sull’acqua:immagine di bellezza da togliere il fiato.

Originali architetture di dolci, varietà di confetti completano l’atmosfera romantica, scandita dall’assolo della tromba sulle note di  “Something over the rainbow” nell’emozione generale.

Tocco finale, l’allestimento di uno spazio dedicato al saluto degli sposi che ringraziano gli invitati lasciando un ricordo del loro giorno. la bomboniera è una confezione di miele prodotto artigianalmente, offerto in sacchetto insieme allo specifico cucchiaino:  una scelta  in linea con la location e con lo stile della cerimonia.

Come descrivere le emozioni di questo giorno speciale? Le parole vengono meno, incapaci di esprimere le vibrazioni del cuore.

Felicità, condivisione con persone care, la sensazione di una partecipazione cosmica, da raccontare alle stelle che nella loro immota bellezza sembrano ammirare, depositarie e auspicio dei sogni e delle promesse di una coppia unica che ha scelto di dirsi “Si” in un posto altrettanto unico e speciale.

 

www.tenutamonacelli.com

www.monacelliwedding.it

 

Ph: Marco Schifa

Flowers design: Rollo fiori

Luminarie: Fratelli Parisi

Artisti di strada: Girovaghi

Musica: BeDixie

Abito Sposa: Atelier Emè Lecce–

Abito Sposo: sartoria Contaldo

Wedding Cake : Pasticceria De Masi

Hair Style: Roberto Margiotta

Make Up: Leilani Lecce