Yellow and Grey

Ho scoperto il negozio Yellow and Grey tramite facebook, uno dei tanti “I like”.

La mia attenzione, che ha permesso alla pagina di non passare inosservata, è stata catturata dalla proposta di una sposa alternativa, raffinata ed elegante; non la classica sposa.

Erano le foto di un evento organizzato all’interno dello store dove sposa e cerimonia venivano proposte con mood più unconventional.

Poi ho letto le recensioni e l’aspetto maggiormente sottolineato è stato l’attenzione per il cliente e la passione per il lavoro fatto. Ho preso appuntamento con la sig.ra Angela, proprietaria del negozio, e siamo stati piacevolmente accolti…Con gentilezza ed un caffè caldo, che di prima mattina non guasta mai.

La lunga e piacevole chiacchierata mi ha palesato il perché delle recensioni sulla pagina facebook. L’amore e la passione con cui Angela ogni giorno, da trentaquattro anni cura il suo negozio, lo rendono un posto unico dove scegliere il proprio outfit.

Le chiediamo perché Yellow and Grey? Ci racconta che il nome del negozio nasce dal primo arredamento dello stesso. Moquette grigia ed allestimento giallo. L’idea era innovativa nel 1985: uno spazio aperto dove poter avere tutto a vista e muoversi all’interno del negozio con tranquillità, per scegliere con serenità.

La passione di Angela diventa ancora più palpabile quando parliamo della scelta delle sue collezioni, e la scelta dei suoi brand. Da ANNIE P ad ATOS LOMBARDINI, da CHIARULLI ad ANNARITA N, passando da PATRIZIA PEPE, DONATELLA DE PAOLI e TESSA.

Angela costruisce le sue collezioni, eleganti e casual pensando alle sue clienti, giocando con la stoffa ed i colori, divertendosi! Clienti, che la scelgono giorno dopo giorno e che continuano a darle fiducia, alle quali è grata, perché rendono il suo lavoro sempre più appagante.

È pronta ad aiutarle a vestirsi per ogni occasione, dalla cerimonia all’evento importante, dal quotidiano alla sposa… Si può sicuramente costruire, con chi glielo chiede, un outfit, per una sposa alternativa, non convenzionale…. Come nel suo progetto sposa.

Insomma la cura e l’amore sono evidenti. E alla domanda come si vede fra 5 anni, ci risponde che la prospettiva per lei è sempre la stessa passione ed impegno per un lavoro che le piace, e che condivide con il suo compagno di vita, e con le sue fidate collaboratrici, che sono il suo alter ego e suoi punti di riferimento e di forza… La sua famiglia.

Chiude dicendo: “vivo come lavoro e lavoro come vivo”.

Floriana Panza

www.facebook.com/yellowandgreyboutique/

Ph. Fabiano Casparrin

i.p.